Tracker: Mal di testa

Se soffrite spesso di emicrania o mal di testa vi capisco. E sapete anche che molti dottori consigliano di tenere traccia della frequenza degli attacchi per una cura migliore. Quindi come integrare questo tracker nel nostro Bullet Journal?

 

 

Il vostro fidato Bullet Journal vi accompagna dappertutto e vi segnate ogni cosa. Purtroppo se soffrite di mal di testa come me sapete che è consigliabile tenere traccia di ogni episodio. Questo permette a voi di farvi un’idea della frequenza e delle cause che inducono il mal di testa. Ma serve anche al vostro medico per fornirvi una cura migliore.

Io ho iniziato a soffrire di mal di testa quando iniziai le scuole medie. Certo non aiuta il fattore genetico dato che mia madre e suo padre, mio nonno, soffrono di mal di testa da una vita. Durante le superiori, a periodi, tenevo traccia degli episodi di mal di testa. Ma da quando ho iniziato ad avere anche attacchi di emicrania con aura ho sentito il bisogno di vedere su carta la frequenza degli attacchi.

Il primo prototipo di tabella/registro lo presi da internet anni fa. Era super dettagliato e non sempre lo completavo in ogni sua parte. Così ora l’ho ridotto a quello che per me è l’essenziale.

 

 

– Innanzitutto segno la data per vedere la frequenza degli episodi di mal di testa/emicrania.

– Poi segno il tipo con una sigla (mal di testa, emicrania con o senza aura).

– Ovviamente è importante segnare l’orario, anche indicativo, di inizio e fine dell’attacco di mal di testa per vedere la sua durata.

– Segno poi l’intensità del dolore su una scala da 1 a 5, dove 1 indica il dolore più sopportabile e 5 il dolore più forte.

– Nella sesta colonna quel simbolino indica i medicinali che prendo e anche in questo caso li segno con l’iniziale o una sigla visto che prendo sempre quelli.

– Segno anche l’ora in cui prendo il medicinale.

– Per finire segno la causa del mal di testa/emicrania se ovviamente è riconducibile a qualcosa.

 

Molte persone soffrono di mal di testa e/o emicrania e spesso non ci si cura come si dovrebbe. Si pensa che non sia una malattia, ma in realtà lo è e va trattata come tale. Se soffrite da anni di mal di testa e non vi siete mai fatti visitare da un neurologo vi consiglio di farlo. Se io non lo avessi fatto non avrei saputo come trattare l’emicrania con aura e soprattutto avrei continuato a soffrire tantissimo durante ogni singolo attacco invece che mitigarlo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *